me-before-you-movie-1-752x440

“Io prima di te” è il nuovo film romantico standard

Genere: Romantico/Drammatico

Diretto da: Thea Sharrock

Con: Emilia Clarke, Sam Clafin, Vanessa Kirby

Scritto da: Jojo Moyes

 

Attualmente “Io prima di te” è il film romantico migliore che io abbia mai visto.  Non riesco proprio a pensare ad un dramma romantico più d’impatto e potente di questo. E’ semplicemente tutto quello che si possa desiderare, e non soltanto per un film romantico, ma da qualsiasi film in generale. Sono totalmente INNAMORATA di questo film.

Basato sul libro scritto da Jojo Moyes e che porta lo stesso nome del film, la storia analizza l’atipica relazione tra una badante e il suo paziente paralizzato su di una sedia a rotelle. Emilia Clarke, direttamente da “Game od Thrones” recita nei panni di Louisa Clark (che coincidenza!), una ragazza stravagante e senza un lavoro che viene quasi per caso assunta come badante di un ricco paziente confinato su di una sedia a rotelle. Quello che lei non realizza è che il suo paziente è un giovane ragazzo bellissimo e di successo. Quello che sembra cominciare come un rapporto parecchio spinoso finisce per trasformarsi velocemente in qualcosa di speciale.

 

Cose belle:

Si, lo so. E’ una trama tremendamente piena di cliché: una ragazza incontra un ragazzo, all’inizio non si sopportano e poi finiscono per innamorarsi, giusto? No, a dire il vero. Il film in verità va contro molti degli stereotipi romantici e non cade nell’ovvia storia dell’incontrarsi, affrontare un sacco di ostacoli e poi andare incontro ad uno scontato lieto fine. Ovviamente ci sono molti elementi che seguono la formula del romantico, questi film sono fatti così. E questo non è un film pesante come può sembrare a primo sguardo, in realtà è molto divertente e davvero affascinante.

Le personalità quasi del tutto opposte di Clark e Will Traynor (Sam Clafin) è quello che ti attrae dall’inizio. Lei è una ragazza talmente felice ed ottimista che è quasi impossibile non tifare per lei. Lei è una ragazza con una personalità coinvolgente e solare, e sembra avere un cuore d’oro. Oltretutto sembra avere in lei un’innata dote per il sarcasmo e l’auto-ironia che si sposa perfettamente con il suo essere molto testarda. Emilia Clarke ha svolto un ottimo lavoro nell’interpretare questo personaggio, ed ha capito la vivida essenza di quello che Lou è. Non riesco ad immaginare nessun altro interpretare la parte di Louisa.

Clafin è allo stesso modo impressionante nell’interpretare Traynor. All’inizio lui si nasconde dietro quest’aura di arroganza e cattiveria, ed è abbastanza insopportabile, soprattutto quando vedi tutto quello che Louisa deve sopportare per essere persino notata da lui. In un certo senso è comprensibile, lui è su una sedia a rotelle ed è paralizzato, e non posso nemmeno immaginare cosa possa significare per qualcuno così giovane. La cosa bella di Will è che riesci concretamente a vedere tutti gli altri aspetti della sua personalità mano a mano che il film avanza. E’ un ragazzo che sta cercando ancora di assimilare tutto ciò che è accaduto alla sua vita sin dal giorno dell’incidente, e questa ragazza gli sta mostrando un lato del mondo che ha ancora una speranza.

Lo stesso principio si può applicare alle relazioni. Louisa esce con un ragazzo di nome Patrick (Matthew Lewis di Harry Potter) che è una specie di maniaco dello sport super-egocentrico che la da sempre per scontata. Più tempo lei passa con Will, più si accorge che il suo ragazzo la sta sottovalutando. La chimica sullo schermo tra Clarke e Clafin è ineccepibile. Gli sguardi rubati, i sorrisi accennati, i sentimenti che loro continuano lentamente a costruire scena dopo scena sono molto realistici.

Considerazione generale: 

Questo film è un porta-lacrime garantito, e nel modo migliore possibile. La storia è così potente, onesta ed emozionante da rendere impossibile non piangere, a meno che voi non siate umani. E ‘un film bellissimo. Innamorarmi dei personaggi e immergermi nella storia non è stato difficile. Ho versato lacrime ininterrottamente per due ore e mi è piaciuto ogni minuto di emozioni che questo film mi ha fatto sentire. Non avendo letto il libro, ero abbastanza sorpresa dal finale non-cliché . Sono stato preso alla sprovvista da essa, ma soddisfatta  dalla natura onesta del film che è sempre  rimasta fedele a se stessa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *